OMAGGIO A MARIO CASTELNUOVO TEDESCO


MONTE SAN SAVINO - Chiostro Palazzo di Monte

omaggio-a-castelnuovo-tedescoOMAGGIO A MARIO CASTELNUOVO TEDESCO
nel cinquantesimo dalla scomparsa 1968-2018

Raffaele Ravasio chitarra
Samuele Amidei pianoforte

Ore 21:15

Ingresso € 8,00 – ridotto € 5,00

MARIO CASTELNUOVO-TEDESCO
(Firenze 3 aprile 1895 – Beverly Hills 16 marzo 1968)

Nacque in una famiglia di banchieri ebrei. Dalla madre ricevette le prime lezioni di pianoforte, per poi passare all’istituto musicale Cherubini di Firenze, dove studiò pianoforte con E. Del Valle Paz e composizione con I. Pizzetti. Quando nel 1939 in Italia il regime fascista promulgò le leggi razziali, fu costretto a rifugiarsi negli Stati Uniti. Fu insegnante di composizione al conservatorio di Los Angeles: dalla sua scuola uscirono André Previn e Jerry Goldsmith. Ha scritto molta musica per film. Nel suo stile compositivo vive una facilità melodica nuova, fresca, temperata da un’eleganza che fa pensare ai francesi (più a Ravel che a Debussy, per la precisione dei contorni e per la vivacità e varietà dei ritmi); il suo è un linguaggio moderno che accoglie, ad esempio, i movimenti di danza contemporanea (fox-trot, blues, ecc.), ma non rifugge dal recupero di un’espressività “tradizionale”. Può essere definito uno stile “neoromantico”.

Mario Castelnuovo-Tedesco
Tonadilla sur le nom de Andrés Segovia – Op.170 chitarra sola (1954)

I naviganti Op.13 piano solo (1919)

Passatempi, 5 piccoli Walzer Op.54 piano solo (1928)
- un poco mosso
- un poco burlesco
- un pò malinconico
- serenamente, quasi cantabile
- con brio, alla Viennese.

Giovanni Scapecchi
Cinque danze sulle crete (2018)*
- Alemande
- Courante
- Sarabande
- Menuet
- Gigue

* Prima esecuzione assoluta, composto per “Omaggio a Mario Castelnuovo-Tedesco”  per il duo Ravasio-Amidei

Mario Castelnuovo-Tedesco
Capriccio diabolico chitarra sola (1935)
omaggio a Paganini

Le stagioni piano solo (1924):
- I. Inverno: Andantino
- II. Primavera: rapido e leggero.
- III. Estate: vivo e luminoso
- IV. Autunno: tranquillo e ondulato
- V. Epilogo: con malinconia, quasi recitativo.
Tarantella op.87 chitarra sola (1936)
Fantasia per chitarra e pianoforte op.145 (1950)
-    Andantino
-    Vivacissimo

 * * *

RAFFAELLO RAVASIO
Ha iniziato lo studio della chitarra privatamente, diplomandosi poi col massimo dei voti al Conservatorio di Bologna e conseguendo con lode il Diploma Accademico di II Livello presso l’Istituto Musicale Pareggiato di Rimini. Si è perfezionato con chitarristi di chiara fama (Aldo Vianello, Leo Witoszynskyj e Piero Bonaguri). In duo con la flautista Rossana Fani ha svolto intensa attività concertistica e seguito un corso di musica da camera con Alfonso Borghese presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha affiancato allo studio della chitarra gli studi musicologici presso l’università di Bologna. Svolge attività concertistica in Italia e all’estero (Lione, Dubai, Montecarlo ecc). Ha al suo attivo un disco solistico (Aldebaran Brescia) e alcune pubblicazioni (Erikson Trento e Ut Orpheus Bologna). Collabora con compositori contemporanei alla nascita di brani originali per chitarra (Marco Reghezza, Roberto Tagliamacco, Paolo Ugoletti, Andrea Vezzoli). Insegna chitarra al Liceo Musicale di Arezzo.

SAMUELE AMIDEI
Samuele Amidei ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma, dove si è diplomato in pianoforte sotto la guida del M° Roberto Cappello. Ha studiato con Franco Rossi, Pier Narciso Masi, Lovro Pogorelich, Malcolm Bilson e Bart van Oort. Per oltre dieci anni si è perfezionato, in pianoforte e musica da camera, con il pianista russo Konstantin Bogino presso l’Accademia Angelica Costantiniana e l’Arts Academy in Roma e La Scuola di Musica Santa Cecilia di Bergamo. E’ vincitore, come solista e in duo pianistico, di numerosi Primi Premi in concorsi nazionali ed internazionali: gli sono stati assegnati, tra gli altri, il 1° Premio e il Premio per la miglior esecuzione di J. S. Bach al concorso internazionale di Esecuzione Pianistica di Meta, il 1° Premio alla 9a ed. Europea del concorso “Città di Barletta” ed il 1° Premio alla seconda edizione del concorso “Città di Castiglion F.no”. Ha conseguito, con lode, la laurea di secondo livello in discipline musicali (Laurea specialistica in pianoforte, indirizzo concertistico) presso il Conservatorio di Musica di Perugia nella classe del M° Luigi Tanganelli. Ha tenuto il corso di pianoforte ai Corsi Internazionali di Perfezionamento Musicale “Lucca Estate” organizzati dalla Scuola di Musica Sinfonia ed è docente di pianoforte ai corsi di perfezionamento nell’ambito del Festival Musicale Savinese dal 2009. E’ stato invitato dal City College di Fresno – California (USA) dove ha tenuto due Masterclass di pianoforte nel 2017 e nel 2108, esibendosi inoltre in Recitals Pianistici nell’ “O.A.B. Auditorium” e presso l’Auditorium del West Hills College di Coalinga (CA) ricevendo un nuovo invito per il 2019. Ha conseguito a pieni voti l’abilitazione all’insegnamento dello strumento ed è titolare della cattedra di pianoforte presso il Liceo Musicale Petrarca di Arezzo.